La Vite

Il nostro vitigno Aglianico del Vulture fu introdotto dagli antichi greci, cantato dal poeta Orazio e fu sempre presente sulla tavola di Federico II e dei suoi nobili commensali.

L’amore per la nostra terra e le sue tradizioni hanno permesso di mantenere intatta la nobiltà di questo vitigno.

Abbiamo chiamato il nostro vino Camerlengo per evocare queste nobili origini, far conoscere al nostro ospite la storia le tradizioni della nostra Rapolla, ricca di cultura dalle profonde radici animate da antica saggezza contadina.